2017 07 03 225432

Il meeting astrofili della montagna è divertimento! Svolto in alberghi prestigiosi, ma sempre con un occhio di riguardo al portafoglio, è un valido approccio al mondo dell'astronomia, che riesce però ad abbracciare l'aspetto divertente di una vacanza, di una gita in montagna, di una scampagnata tra amici e di un meritato relax! La partecipazione alle attività astronomiche non è assolutamente obbligatoria, il partecipante è libero di vivere quest'avventura nel modo più bello possibile!

ATTENZIONE! DATO IL PERIODO D'ALTA STAGIONE E LE RIDOTTE CAPACITA' RICETTIVE DELLA STRUTTURA OSPITANTE, CHI E' VERAMENTE INTERESSATO A PARTECIPARE E' PREGATO DI PRENOTARE LA PROPRIA SISTEMAZIONE IL PRIMA POSSIBILE! TEMPOREGGIARE TROPPO PUO' SIGNIFICARE VEDERSI ESCLUSI DALLA POSSIBILITA' DI PRENDERE PARTE AL MEETING.

La meta della nostra vacanza: dopo il grande successo dell'edizione precedente, tenutasi sempre in loco nel settembre degli scorsi anni, la nostra associazione torna a riproporre ai soci, alle loro famiglie e ai loro amici, un'altra splendida vacanza all'insegna dell'astronomia, della cultura e del relax. Dopo il nostro peregrinare per i posti più incantevoli del Trentino Alto Adige, alla ricerca di cieli incontaminati e privi d'inquinamento luminoso, quest'anno abbiamo deciso di puntare nuovamente sui luoghi dove il nostro Meeting Astrofili della Montagna, nel lontano 2005 è nato, ovvero: la Val Canali. Abbiamo scelto questa località per tutto ciò che può offrire dal punto di vista naturalistico e astronomico. Lo Chalet Piereni, infatti, scelto come “campo base” anche per le gite del 2010/2012, si trova in una posizione rinomata per il turismo estivo e invernale ed è sicuramente una delle mete ideali per gli amanti della montagna. Situato nello splendido "parco naturale di Paneveggio e Pale di S. Martino" ad una quota di circa 1300 mt s.l.m., offre un comodo accesso a numerosi itinerari, tra cui il maestoso gruppo dolomitico delle Pale di S. Martino, con cime sino a 3200 mt. Boschi di conifere, ampie distese di prati, laghetti cristallini e cime incantevoli, fanno da cornice a tutto questo.

Il campo base della vacanza astronomica "Chalet Piereni": lo staff organizzativo del Gruppo Astrofili Columbia ha scelto nuovamente lo Chalet Piereni come luogo ideale di soggiorno. Situato a 1300 mt di altezza s.l.m. nel bel mezzo di un bosco di conifere, l'albergo si trova al di sopra di un verde colle che domina la splendida Val Canali, da cui è possibile ammirare la meravigliosa catena dolomitica locale, che chiude la vallata in direzione nord-est. L'isolamento della Val Canali dal paese di Fiera di Primiero poi, assicura quiete, tranquillità e aria buona. La cucina è il piatto forte dell'albergo con menù tipici del luogo preparati con maestria dallo chef.

Cucina Distante circa 4 km dal paese di Fiera di Primiero, l'albergo è costruito nel tipico stile montano, in grado di trasmettere calore e familiarità ai propri clienti. Le camere sono confortevoli, ben arredate e dotate di servizi igienici, telefono, TV, ampio giardino e veranda ristorata, da cui è possibile ammirare l'intera vallata. Alcune camere sono dotate anche di balcone con vista sulle dolomiti.

Camere

Per la Vostra automobile potrete disporre di un grande parcheggio situato proprio accanto all'albergo. Nei piani più bassi, inoltre, è attivo il centro benessere, completo di sauna finlandese. All'esterno della struttura, nel verde giardino che circonda l'albergo, trovano posto un solarium completo di sdrai e un piccolo parco giochi per i vostri bambini. 

Osservazioni astronomiche: "Dalla tua stanza alle meraviglie del cosmo". Quest’anno, come le scorse edizioni, allestiremo il campo osservativo nel giardino dell’albergo in una verde piazzola di grandi dimensioni, dove sarà possibile montare la propria strumentazione astronomica. Anche il nostro staff posizionerà stabilmente per l’intera durata del soggiorno i propri telescopi, che resteranno a disposizione dei partecipanti per le consuete osservazioni astronomiche “guidate”. Il giardino dello Chalet Piereni offre accesso al meraviglioso cielo della Val Canali, con magnitudine stellare visibile ad occhio nudo di 6,5 allo zenit. Data la peculiare caratteristica del colle, l'orizzonte del punto osservativo è praticamente sgombro da ogni ostacolo. Solo l'orizzonte nord appare leggermente ostruito dalle Pale di S. Martino, ma data l'altezza del luogo, la stella polare risulta ben visibile.

Astronomia

Il panorama notturno è eccezionale ed è caratterizzato ai bordi dalla sagoma scura delle dolomiti. Durante la notte la temperatura scende, quindi si consiglia un abbigliamento pesante da montagna. Con una comoda tuta da neve si riesce ad osservare tranquillamente per molte ore. Presso il giardino è presente la corrente elettrica, quindi, potranno funzionare svariate attrezzature elettroniche ad uso astronomico, quali computer, webcam e CCD. Consigliamo vivamente però, a tutti gli astrofili interessati a osservare, di munirsi comunque di batterie con capacità di carica sufficiente per effettuare le nottate osservative

Attrazioni turistiche della zona. Abbiamo scelto Fiera di Primiero come meta della nostra gita, consapevoli di tutto quello che può offrire ai nostri soci. Il paese è caratterizzato dall'adiacenza di 5 altri piccoli paesi, che nell'insieme formano un unico complesso. Questi sono: Imer, Mezzano, Transaqua, Tonadico e Siror, ognuno con la propria storia e le proprie perle di bellezza architettoniche, da riscoprire passeggiando tra le piccole vie che li caratterizzano. Altre piccole e incantevoli borgate, costruite nel tipico stile montano, completano lo splendido paesaggio. Fiera di Primiero sorge ai piedi delle Pale di S. Martino, proprio dove il complesso cede il passo alle dolomiti feltrine e agordine. A circa 10 chilometri di distanza dal paese di Siror, sorge inoltre la rinomata stazione turistica di S. Martino di Castrozza, meta ambita estiva e invernale.

Da questo paese è possibile raggiungere con pochi minuti di macchina il Passo Rolle e da qui la verde vallata del Paneveggio, dove è ospitata un grande riserva naturale dedita alla riproduzione, in cui vivono indisturbati numerosi esemplari di cervi e caprioli, ammirabili e fotografabili da apposite postazioni poste tutto attorno. Sempre dal Passo Rolle è possibile raggiungere in pochi minuti d'auto la Val Venegia, perla della zona, con le sue splendide dolomie che la racchiudono completamente. La valle è percorsa dalle impetuose acque del torrente Travignolo, che nel suo accidentato percorso, forma numerose cascatelle di straordinaria bellezza. Per gli amanti della geologia, inoltre, il Passo Rolle offre numerosi accessi culturali alla storia dell'orogenesi alpina. Poco dopo il paese di S. Martino di Castrozza, infatti, sorge il "Col Verde", testimone degli imponenti fenomeni di ripiegamento delle rocce, che hanno interessato in passato la zona, dando forma sia agli edifici dolomitici locali, sia alle peculiari "stratificazioni di Bellerophon". Poco lontano da questo sito inoltre è possibile ammirare anche i porfidi del Logorai, l'imponente risultato di un'antica eruzione vulcanica, che si sviluppò tra la Val di Fassa e la Val di Fiemme in epoche antichissime.

Attrazioni

Dal Passo Rolle inoltre, è possibile raggiungere la famosa Baita Segantini, un posto incantato che domina dall'alto la Val Venegia e che offre accesso al ghiacciaio del Travignolo (raggiungibile a piedi in circa 20 minuti), al Cimone della Pala (3184 mt), alla cima Vezzana (3192 mt) e al monte Mulaz (2906 mt). Gli stessi itinerari possono essere raggiunti anche dal paese di S. Martino di Castrozza utilizzando la veloce funivia installata in paese, con cui è possibile raggiungere in pochi minuti di viaggio, il famoso altopiano delle Pale di S. Martino. Da qui, attraverso una fitta rete di sentieri più o meno difficili, è possibile raggiungere rifugi, bivacchi, ghiacciai, passi e forcelle. Da questa quota inoltre, è possibile ammirare gran parte delle sculture dolomitiche, con scorci lontani del massiccio dell'Ortles e dell'Adamello.

Val Canali: il nostro campo base. Gioiello della zona per colori e tranquillità, questa valle si trova appena sopra il paese di Fiera di Primiero, da cui dista circa tre chilometri. Dominata dalle rovine del castello "Castelpietra", costruito attorno al 1200 sulla cima di un imponente masso erratico, la valle è meta ambita degli amanti della montagna e degli alpinisti. Facendo parte del Parco naturale di Paneveggio e delle Pale di S. Martino, la valle si è mantenuta negli anni incontaminata dal progredire degli insediamenti umani e solo pochi hanno avuto la possibilità di sfruttarla per il turismo. Attraversata per tutta la sua lunghezza dal torrente Canali, riceve in località Sabbionade anche le acque del torrente Pradidali, che scorre nell'omonima valle laterale, sede di importanti sentieri naturalistici e panorami mozzafiato. La Val Canali offre un facile accesso alle Pale di S. Martino, rappresentate in questo luogo dal Monte Cimerlo (2503 mt s.l.m.), dal Sass Maor (2814 mt s.l.m.), da Cima della Stanga (2550 mt s.l.m.), da Cima Canali (2900 mt s.l.m.) e da Cima della Madonna (2752 mt s.l.m.). In quota sono presenti alcuni rifugi e bivacchi, tra cui i più famosi sono: il Rifugio Pradidali (mt 2278 s.l.m.) e il Rifugio Treviso (mt 1608 s.l.m.). La valle è percorsa per tutta la sua lunghezza da una piccola strada carrozzabile, dalla quale partono altre strade di minor importanza, che oltre a condurci al piano dei Piereni dove si trova il nostro albergo, giungono anche all'agritur "Malga Canali", un'incantevole struttura posta ai piedi delle dolomiti, dominante i verdi pascoli locali. All'inizio della valle, poco lontano dal punto in cui ha inizio la strada che vi accede, si trova il laghetto Welsperg, uno specchio d'acqua cristallina dove le dolomiti si rispecchiano in tutta la loro bellezza e meta ambita degli amanti della pesca sportiva.

La fauna e la flora: una delle cose sensazionali del Parco Naturale di Paneveggio e Pale di S. Martino è senz’altro il contatto con la natura. La componente faunistica è tra le più ricche dell'intero arco alpino e grazie agli statuti regolativi, vive indisturbata da anni nella zona. Essa comprende tutte le specie montane, incluse lo stambecco e il capriolo. La flora non è da meno: boschi incantevoli, prati fioriti, frutti di bosco e funghi, fanno del complesso un dei più belli d'Europa. Nota importante: in Val Canali è assolutamente vietata la raccolta dei fiori e dei funghi.

AstronomySerate osservative: la sera stessa dell’arrivo, lo staff del Gruppo Astrofili Columbia, approfittando del periodo di Luna nuova, aprirà ai partecipanti la piazzola delle osservazioni. Qui, avremo a disposizione un’area attrezzata per montare la strumentazione astronomica e per osservare il cielo in tutta tranquillità. Lo staff del Gruppo è a Vostra disposizione per aiutare chi è meno pratico nelle osservazioni del cielo e organizzerà sul luogo corsi di uso del telescopio. Il tempo d'osservazione può protrarsi sino a notte fonda. Le serate osservative sono previste, tempo meteorologico permettendo, per le serate di giovedì, venerdì e sabato, con ritrovo presso il bar dell'albergo verso le ore 22 circa. Tutti i partecipanti alla gita sono invitati alle osservazioni astronomiche. Lo staff del Columbia metterà a disposizione dei partecipanti alcuni telescopi per "osservazioni guidate” del cielo. Ricordiamo, inoltre, che alle serate osservative possono partecipare anche i non iscritti al Gruppo, salvo facenti parte alla gita. Sul luogo, saranno presenti diversi strumenti astronomici. E' sottinteso che chiunque sia in possesso di strumentazione astronomica propria, potrà portarla con sé per osservare liberamente in modo autonomo. L'installazione di questa nel giardino dell'albergo, sarà ovviamente vincolata alla propria responsabilità. Fuori dal perimetro concordato (prati limitrofi), sarà comunque possibile installare altra strumentazione, ma non potrà essere garantita l'eventuale erogazione dell'energia elettrica a 220 Vca per il suo funzionamento.

Partecipazione:

ATTENZIONE! DATO IL PERIODO D'ALTA STAGIONE E LE RIDOTTE CAPACITA' RICETTIVE DELLA STRUTTURA OSPITANTE, CHI E' VERAMENTE INTERESSATO A PARTECIPARE E' PREGATO DI PRENOTARE LA PROPRIA SISTEMAZIONE IL PRIMA POSSIBILE! TEMPOREGGIARE TROPPO PUO' SIGNIFICARE VEDERSI ESCLUSI DALLA POSSIBILITA' DI PRENDERE PARTE AL MEETING.  

la quota di partecipazione stabilita per la gita, intesa per il trattamento di mezza pensione, per persona e per un numero minimo di 3 notti di permanenza è di € 162,00.

Importante! Per disposizioni inderogabili dell'albergo, a differenza degli scorsi anni non sarà consentito effettuare pernottamenti di una o due notti. Chi deciderà di partecipare dovrà corrispondere il pacchetto completo delle tre notti di permanenza.

Supplementi:

  • Supplemento camera singola € 10 al giorno (disponibili due in totale), € 30 per le 3 notti;
  • Supplemento camera doppia ad uso singola 30% sul prezzo totale;
  • Parcheggio esterno riservato e non custodito, gratuito;

La quota comprende: le bevande dei pasti comprese nel pacchetto vacanza, l'accesso a tutte le attività astronomiche previste da questo programma, tra cui le conferenze, i corsi, le osservazioni astronomiche dal giardino dell'albergo e la partecipazione libera alle gite diurne.

La quota non comprende: le bevande extra consumate al tavolo o al bar dell'albergo, gli extra personali, i pranzi non compresi nel trattamento prescelto in albergo, il costo d'eventuali biglietti d'accesso a: autostrade, musei, parchi naturali, funivie e tutto quello che non è menzionato alla voce "La quota comprende".

La prenotazione deve essere rigorosamente presentata entro e non oltre giovedì 31 agosto 2017, onde consentire allo staff organizzativo di gestire l’iniziativa al meglio. La data entro la quale bisogna presentare la domanda d'iscrizione, può subire variazioni a seconda della disponibilità di camere dell'albergo.

Le persone che desiderano partecipare all'evento, dovranno presentare esplicita richiesta al nostro staff utilizzando i contatti riportati in fondo al programma. A quel punto l'aspirante partecipante sarà autorizzato ad effettuare la propria prenotazione in albergo, nonché il versamento della caparra tramite bonifico bancario intestato a "Albergo Piereni" presso Cassa Rurale di Primiero e Vanoi - Agenzia di Transacqua, al seguente IBAN IT42A0827905614000000030213.Per problemi di natura amministrativa e di gestione interna, infatti, l'associazione non potrà più farsi carico né del denaro dei partecipanti, né della loro prenotazione in albergo.

ATTENZIONE! IL MEETING ASTROFILI DELLA MONTAGNA E' UN'INIZIATIVA RISERVATA AI SOCI E ALLE PERSONE RAPPRESENTATE IN ALBERGO DAL GRUPPO ASTROFILI COLUMBIA. NON SARANNO AMMESSE ALLE ATTIVITA' EFFETTUATE IN LOCO, TUTTE LE PERSONE CHE OMETTERANNO DI FAR PERVENIRE AL NOSTRO STAFF ORGANIZZATIVO (ENTRO I TEMPI CONCORDATI DAL PRESENTE PROGRAMMA), LA PROPRIA INTENZIONE A PARTECIPARE.

Alla gita possono prendere parte tutte le persone interessate, anche NON iscritte al Gruppo Astrofili Columbia, previo avviso al nostro staff della propria presenza in loco.

La caparra concordata con i gestori dell'albergo è di € 60,00. In caso di disdetta, ovviamente, quest'ultima non potrà essere restituita. Il saldo della quota dovrà essere versato direttamente all'albergo il giorno stesso della partenza, ovvero domenica 17 settembre 2017. In caso di difficoltà lo staff del Gruppo Astrofili Columbia è a Vostra disposizione. La meta della vacanza sarà raggiungibile con mezzi propri o, previo accordo, si possono formare gruppi per condividere vari automezzi. Il partecipante dovrà esonerare il Gruppo Astrofili Columbia da eventuali responsabilità inerenti danni o incidenti eventualmente incontrati nell’arco della vacanza.

Per raggiungere il luogo di soggiorno:
Per raggiungere lo Chalet Piereni da Ferrara, consigliamo di percorrere l'autostrada A13 sino all'uscita di Padova Sud, quindi di prendere la tangenziale in direzione Trento per imboccare la Strada Statale n°47 per Limena e Cittadella. Dopodiché seguire le indicazioni per Bassano del Grappa, evitando una volta giunti in loco di entrare in paese. Imboccare perciò la circonvallazione che collega Bassano alla Val Sugana seguendo le indicazioni per Trento. Percorrendo questa strada ci si trova nel tratto montano che costeggia il fiume Brenta. Si prosegue dritto per circa 30 km. Al bivio si segue la strada per Feltre/Fiera di primiero. S'incontreranno una rampa con galleria a destra. All'uscita di quest'ultima si transiterà nei pressi del paese di Arsiè. Sempre proseguendo in direzione di Feltre, dopo circa 5 km, imboccare a destra un altro bivio che indica "Fiera di Primiero". Da questo momento in poi la strada da seguire è una sola e ci si trova a circa 30 km dalla meta. Incomincia il tratto alpino, con tornanti e strade di montagna, raccomandiamo quindi la massima prudenza. S'incontreranno in successione i paesi di Moline, Imer e Mezzano, quindi quello di Fiera di primiero. Seguire a questo punto le indicazioni per il Passo Cereda. Percorrere i tornanti sino al bivio con la Val Canali e proseguire dritto per circa 2 km sino a un altro bivio posto a sinistra che indica "Chalet Piereni". Percorrere la strada in salita sino al parcheggio dell'albergo.

Per ogni informazione:
customer serviceGiovanni Santarato: 348/3021576
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

PlanetarioOcchiobello4

PlanetarioOcchiobello6

OsservatorioOstellato1

OsservatorioOcchiobello1

LogoUAI

Siamo delegazione territoriale UAI per le provincie di:
Ferrara e Rovigo

LogoRosad

Resta sempre informato sulle attività degli astrofili in Italia! Clicca sul logo!

 

facebook like logo

Resta sempre aggiornato sui nostri appuntamenti! Chiedici l'amicizia su Facebook! Notizie spaziali tutti i giorni!

Newsletter Gruppo: